Associazione Amici di Maurizio Martolini

Ultime notizie:

Home Aneddoti
Giovanni Degli Esposti
Di Maurizio ho un grande ricordo perchè è stato uno dei più grandi arbitri in circolazione insieme a Paolo Fiorito, Quante partite gli ho visto arbitrare!!
Una volta lo incontrai in federazione dopo la mia trasferta in Cina ed ha voluto una copia della mia copia dei giganti del Basket dove si parlava della mia passione per la palla a spicchi, un bell'articolo di Pietro Colnago che custodisco sempre. Lui mi vide al CAF e mi disse: "A biciclè che stai a ffà da 'ste parti, nun stavi in Cina ultimamente?" Gli risposi che ero venuto per sistemare le mie cose con i pagamenti della tessera d'allenatore con Paggi e mi disse che aveva letto l'articolo su di me, gli dissi che se voleva gliene avrei fatto una copia , mi prese il giornale e se la fece lui stesso. Gli chiesi se avesse voluto un autografo, ma puoi già immaginare come mi ha risposto: " A biciclè...vedi d'annà...!!"
Eravamo proprio amici, quando mi arbitrava delle partite di promozione e io mi lamentavo di qualche fallo non fischiato in attacco mentre entravo o su qualche tiro, mi diceva sempre col fischietto in bocca: "Nun ce provà biciclè, nun t'ha manco sfiorato!" Quando una volta mi fischiò un fallo che non c'era, gli dissi se aveva usato la regola del compenso allora partivano altri vaffa.

Io poi lo conoscevo anche fuori dal lavoro perchè lui, lavorando alla Fiumeter che poi divenne Assitalia era un collega di uno dei miei più cari amici, Franco Maria Ricci, ch ora è il Direttore di Bibenda la rivista del vino ed è stato il Presidente di tutti i sommelier d'Italia.
Ogni tanto quando ci incontravamo per caso gli chiedevo sempre notizie di Franco Ricci e lui diceva che l'aveva perso di vista perché aveva altre ambizioni e sarebbe voluto uscire dall'Assitalia.
Maurizio è stato un grande, non solo arbitro, ma anche come persona era squisita, molto posato e decisionale, quello che ci vuole nei momenti topici della vita.
Un abbraccio